top of page
Glass Buildings_edited_edited.jpg

Analisi di mercato: 6 - 10 Dicembre 2021


Indici azionari

Quotazione corrente

Aspettattiva

S1

R1

S2

R2

​FTSE100

7.122

Rialzo/ Cons.

6.980

7.220

6.825

7.330

FTSEMIB

25.938

Rialzo/ Cons.

25.820

26.750

24.935

27.406

DAX 40

15.170

Consolidamento

15.040

15.736

14.815

15.980

S&P 500

4.538

Rialzo/ Cons.

4.484

4.600

4.369

4.720

NASDAQ 100

15.712

Ribasso/ Cons.

15.700

16.620

15.180

16.770

DOW JONES

34.580

Rialzo/ Cons.

34.250

34.800

33.700

35.455

S: Supporto R: Resistenza

FTSE 100 (#UKX)

Il FTSE 100 ha chiuso la settimana in ribasso del -0.05%

Per la settimana ci aspettiamo un possibile consolidamento tra 7.080 e 7.200


Indicatori

Questa settimana ha confermato il supporto a 6.980 e la media a 50 giorni come forte area di resistenza: la rottura di una dei due livelli potrebbe quindi portare a forti oscillazioni.

La serie di minimi crescenti delle ultime giornate fa pensare a una graduale ripresa nel breve termine che potrebbe poi culminare con una rottura al rialzo della media a 50 giorni.

Se da una parte il prezzo sta registrando minimi crescenti, MACD e RSI evidenziano ancora una situazione ribassista e leggero consolidamento. MACD dopo aver incrociato al ribasso sta ora oscillando sotto lo 0 evidenziato il momentum negativo dell’indice.

RSI, dopo aver lasciato la zona di ipervenduto, sta ora oscillando sotto la linea di 50: un suo superamento potrebbe coincidere anche con la rottura al rialzo della trend line ribassista in essere dall’ 11/11.


Siamo a favore di una ripresa del FTSE 100, supportato da un rialzo nel MACD e RSI.


Supporto a 6.980

Resistenza a 7.220



FTSEMIB (#FTSEMIB)

Il FTSEMIB ha avuto una settimana in ribasso del -1.08%

Per la settimana rimaniamo a favore di un leggero rialzo almeno fino a 26.400


Indicatori

La settimana di consolidamento ha confermato l’importanza e la forza della trendline rialzista in essere sul FTSEMIB da Novembre 2020.

A nostro avviso, questo consolidamento potrebbe presto portare a una ripresa di vigore e un rialzo nel breve termine con target a 27.200.


MACD, nonostante sotto lo 0, potrebbe presto invertire al rialzo. Fatta eccezione per Marzo 2020, e’ a questo livello che le due medie cominciano una graduale ripresa.

RSI, dopo aver lasciato la zona di ipervenduto, e’ riuscita a romper la trendline ribassista: questo potrebbe essere un segnale anticipatore di un cambio di tendenza.

Confermiamo i livelli di supporto e resistenza e siamo a favore di una progressiva ripresa nel medio termine.


Supporto a 25.820

Resistenza a 26.750


DAX (#DAX)

Il DAX ha chiuso la settimana in ribasso del -1.83%

Per la settimana a venire, ci aspettiamo un possibile consolidamento tra 15.100 e 15.400


Indicatori

Per la settimana a venire confermiamo i livelli di consolidamento, specialmente dopo la candela “engulfing” di venerdì che potrebbe portare a una leggera pressione ribassista in inizio di settimana.

MACD, dopo l’incrocio al ribasso, continua a rimanere sotto la linea dello 0 e l’ RSI continua a oscillare nella zona di ipervenduto.


A differenza di FTSE 100 e FTSEMIB, sul DAX 40 rimaniamo più cauti aspettando una conferma rialzista che potrebbe arrivare da un chiusura al di sopra di 15.400.

In caso l’indice dovesse rompere i 15.100 crediamo che la ripresa potrebbe essere molto veloce e repentina come già visto in passato.

Supporto a 15.040

Resistenza a 15.736


S&P500 (#SPX)

L’S&P 500 ha avuto una settimana in ribasso del -2.28%

Per la settimana a venire l’indice potrebbe cominciare la ripresa rialzista oscillando tra 4.520 e 4.600


Indicatori

La settimana trascorsa conferma 4.484 come forte livello di supporto: crediamo che l’SPX stia creando la base per una ripresa rialzista nel breve termine, creando un “bottoming” proprio a tale livello.

Se da una parte il prezzo appare in consolidamento , gli indicatori MACD e RSI rimangono ancora ribassisti: MACD sta oscillando sulla linea dello 0 mentre l’RSI non riesce ancora ad allontanarsi dal forte supporto a 43.

Siamo a favore di una ripresa rialzista una volta che il prezzo sarà supportato anche dagli indicatori interni.

Supporto a 4.484

Resistenza a 4.600


NASDAQ 100 (#NDX)

Il NASDAQ ha terminato la settimana in ribasso del -3.23%

Per la settimana a venire, ci aspettiamo un possibile consolidamento tra 15.400 e 15.800


Indicatori

IL NASDAQ ha continuato la spinta ribassista, finendo la settimana con una candela “engulfing” che può’ far pensare a un proseguo anche in inizio di settimana.

Gli indicatori MACD e RSI, continuano a essere ribassisti: il primo si sta avvicinando alla linea dello 0 e RSI ha appena superato il livello di 50.


Da notare che, nonostante i rendimenti a 10 anni US abbiamo perso il 7% nella giornata di venerdì (ora a 1.346), il NASDAQ ha chiuso anch’esso in ribasso.

Prima di posizioni lunghe, preferiamo vedere un consolidamento che al momento ci aspettiamo essere al livello della media a 50 giorni.


Supporto a 15.700

Resistenza a 16.450


DOW JONES (#DJI)

Il DOW JONES ha avuto una settimana in calo del -1.64%

Per la settimana a venire ci aspettiamo una spinta rialzista fino a 35.000

Indicatori

Il forte consolidamento della settimana appena trascorsa conferma come la trendline rialzista in essere da Aprile 2021 possa fungere da base per una ripresa nel breve termine.


MACD, dopo aver superato la soglia dello 0, sembra volere recuperare al rialzo seguito da un RSI che ha lasciato la zona di ipervenduto e si sta ora avvicinando alla trendline ribassista.

Un incrocio al rialzo di entrambi gli indicatori, andrebbe a sorreggere maggiormente un rialzo nel breve termine.


Siamo a favore di una ripresa rialzista almeno fino alla media a 9 giorni, che coincide con 35.000: una chiusura al di sopra di tale livello potrebbe poi portare l’indice a consolidarsi al di sotto della media a 50 giorni.


Supporto a 34.800

Resistenza 35.455

OTB Global Investments

5 Dicembre 2021

5 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page