top of page
Glass Buildings_edited_edited.jpg

Analisi di mercato: 8 - 12 Novembre 2021


Indici azionari

Quotazione corrente

Aspettattiva

S1

R1

S2

R2

​FTSE100

7.304

Ribasso/ Cons.

7.220

7.330

6.980

7.470

FTSEMIB

27.796

Ribasso/ Cons.

26.750

27.870

26.184

28.700

DAX 40

16.054

Ribasso/ Cons.

15.890

16.092

15.736

16.260

S&P 500

4.698

Ribasso/ Cons.

4.600

4.720

4.550

4.800

NASDAQ 100

16.360

Ribasso/ Cons.

15.700

16.450

15.152

16.600

DOW JONES

36.328

Ribasso/ Cons.

35.772

36.482

35.455

36.800

S: Supporto R: Resistenza

FTSE 100 (#UKX)

Il FTSE 100 ha chiuso la settimana in aumento del +0.61%

Per la settimana ci aspettiamo un ritracciamento almeno fino a 7.220


Indicatori

Settimana positiva per l’indice inglese che si e’ consolidato al di sopra della forte area di resistenza, ora supporto, a 7.220. La rottura di tale livello e’ una ulteriore conferma del trend forte rialzista che crediamo continuerà almeno fino a fine anno.


Allo stesso tempo, prima di continuare a procedere al rialzo ci aspettiamo nel breve termine un ritracciamento dell’indice almeno fino al precedente livello di rottura: scenario ancora migliore, vedrebbe una discesa fino alla media a 50 giorni.

Guardando agli indicatori, MACD sembra essere in procinto di incrociare al ribasso seguito da un RSI in divergenza con il prezzo. In aggiunta, l’ RSI non e’ riuscita a rompere la forte resistenza di 65, segno di una leggera perdita di vigore.


Infine, possiamo ipotizzare la formazione di un rising wedge e potrebbe essere le oscillazioni di questa settimana a confermalo.


Supporto a 7.220

Resistenza a 7.330


FTSEMIB (#FTSEMIB)

Il FTSEMIB ha avuto una settimana in aumento del +2.82%

Per la settimana potremmo assistere a un ritracciamento fino a 27.300

Indicatori

L’indice e’ riuscito a rompere la forte resistenza, ora supporto, di 26.750 e per le ultime settimane ha oscillato tra la parte superiore della banda Bollinger e la media a 9 giorni.

MACD ha raggiunto il livello di 400 che, stando a oscillazioni precedenti, ha rappresentato una forte resistenza anche in situazioni di forte rialzo. RSI ha raggiunto la zona di ipercomprato.

Il trend e’ fortemente rialzista ma al momento, il rapporto rischio/rendimento e’ più a favore di un leggero ribasso.

Combinando la forte estensione al rialzo insieme agli indicatori MACD e RSI, siamo a favore di un iniziale ritracciamento almeno fino alla media a 9 giorni. In caso di suo superamento, andremmo a guardare 26.900 come target successivo.

Supporto a 26.750

Resistenza a 26.870


DAX (#DAX)

Il DAX ha chiuso la settimana in rialzo del +1.66%

Per la settimana a venire, ci aspettiamo un leggero calo fino a 15.900


Indicatori

L’indice tedesco e’ riuscito a rompere il forte livello di resistenza, ora supporto, a 15.980: segno che il trend rialzista e’ fortemente in controllo e crediamo possa continuare per gli ultimi due mesi dell’anno.


Allo stesso tempo, la rottura e’ avvenuta con una candela “doji” e un “inverted hammer” che potrebbero segnalare una leggera perdita di vigore: non esattamente il tipo di candele che vorremmo vedere su una forte rottura, nonostante l’aumento dei volumi.

MACD e’ ben posizionato al rialzo e non accenna, per il momento, a forti inversioni di tendenza. E’ piu’ l’RSI ha segnalare una situazione di ipercomprato: guardando a oscillazioni passate di Marzo e Aprile 2021, sono poi seguiti leggeri ritracciamenti.

Per concludere, crediamo che il DAX possa continuare presto al rialzo vista anche la recente rottura con buoni volumi: rialzo che pero’ vedrà, a nostro avviso, un leggero ritracciamento in modo tale da portare il prezzo a livelli ottimali di acquisto.


Supporto a 15.980

Resistenza a 16.092


S&P500 (#SPX)

L’S&P 500 ha avuto una settimana in aumento del +1.68%

Per la settimana a venire l’indice potrebbe ritracciare almeno fino a 4.630


Indicatori

L’ SPX nell’ultimo mese ha sostanzialmente avuto la media a 9 giorni come supporto, conferma il forte trend rialzista.

Nel breve periodo, prima di continuare al rialzo, crediamo che l’indice potrebbe ritracciare leggermente permettendo cosi di uscire da una situazione di forte ipercomprato e distanza dalla media a 50 giorni.


La candela “doji” di venerdì potrebbe far pensare a una figura di inversione, la conferma arrivera’ solo con la candela di lunedì.


MACD e’ ben posizionato al rialzo e non accenna, per il momento, a forti inversioni di tendenza.

L’ RSI, al tempo stesso, e’ ora in forte ipercomprato suggerendo quindi possibili ritracciamenti come già’ fatto in passato.


Supporto a 4.600

Resistenza a 4.720


NASDAQ 100 (#NDX)

Il NASDAQ ha terminato la settimana in rialzo del +3.18%

Per la settimana a venire, ci aspettiamo un ritracciamento fino a 16.000


Indicatori

Come la maggior parte degli indici, anche nel NASDAQ il supporto principale e’ stato svolto dalla media a 9 giorni.

MACD ha ora raggiunto l’area di 200-300 che ha svolto in passato zona di resistenza e successiva perdita di momentum.

RSI e’ ora in ipercomprato e crediamo questo possa portare a un leggero ritracciamento nel breve periodo.


Unendo la forte distanza dalla media a 9 e 50 giorni insieme al posizionamento degli indicatori MACD e RSI crediamo che l’indice, guardando anche a oscillazioni passate, debba prima ritracciare prima di continuare al rialzo.


Supporto a 15.700

Resistenza a 16.450


DOW JONES (#DJI)

Il DOW JONES ha avuto una settimana in aumento del +0.90%

Per la settimana a venire ci aspettiamo un ritracciamento almeno fino a 36.000


Indicatori

Dopo il veloce “back-test” effettuato il 27 Ottobre, l’indice ha continuato fortemente al rialzo sorretto dalla media a 9 giorni.

Il trend, come visto, rimane fortemente rialzista ma crediamo possa ritracciare leggermente prima di continuare al rialzo: la candela di venerdì, potrebbe essere l’inizio di una formazione di inversione ma sarà solo la settimana a venire a confermarla.


MACD e’ fortemente al rialzo ma registriamo una perdita di vigore, in dissonanza con quelle che sono state le oscillazioni di prezzo dell’ultima settimana.

RSI ha ora raggiunto la zona di ipercomprato, l’ultima volta risale al 10 Maggio 2021 seguito poi da forti oscillazioni ribassiste.


Come gia’ visto in passato, essendo il trend primario rialzista, i ritracciamenti sono netti e estesi su un arco temporale molto breve: anche in questo caso, ci potremmo aspettare uno scenario analogo.

Un ritracciamento permetterebbe alle medie di ricongiungersi con il prezzo e all’RSI di tornare a livelli ottimali, per poter poi procedere al rialzo per la chiusura d’anno.

Supporto a 35.722

Resistenza 36.482

OTB Global Investments

6 Novembre 2021

10 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page