top of page
Glass Buildings_edited_edited.jpg

Analisi di mercato: 19 - 23 Dicembre 2022


Indice Finanziario

Prezzo corrente

Aspettative

S1

R1

S2

R2

​FTSE100

7,333

Ribasso/ Cons.

7,200

7,600

7,100

7,670

FTSEMIB

23,688

Ribasso/ Cons.

22,500

24,850

21,000

25,500

DAX 40

13,893

Ribasso/ Cons.

13,100

14,550

12,650

15,000

S&P 500

3,852

Ribasso/ Cons.

3,750

4,100

3,600

4,180

NASDAQ 100

11,243

Ribasso/ Cons.

10,400

12,000

10,000

12,700

DOW JONES

32,920

Ribasso/ Cons.

31,200

34,500

30,200

35,000

TADAWUL

10,290

Cons./ Bullish

10,000

11,200

9,700

11,700

FTSE ADX

10,327

Consolidation

9,900

10,750

9,680

11,000

DFM

3,328

Cons./ Bullish

3,270

3,500

3,100

3,730

S: Supporto R: Resistenza

FTSE 100 (#UKX)

L’indice FTSE100 ha avuto una settimana in ribasso del -1.69%

Per la settimana a venire siamo a favore di un possibile consolidamento nell’area di 7,250-7,300


Indicatori

Settimana negativa per l’indice inglese sembra quasi voler ripetere il setup di Agosto 2022.


Come evidenziato settimana scorsa la rottura della media a 9 giorni (linea rossa) ha poi aperto la strada per ribassi ancora più’ consistenti.

MACD e RSI hanno invertito notevolmente il loro senso di marcia, con il secondo già in territorio ribassista.


L’area tra 7,250-7,300 potrebbe rappresentare una possibile pausa dalla pressione ribassista che pero’ pensiamo essere solo all’inizio. Nel breve-medio termine, crediamo che un target plausibile possa essere 7,100.


Rimaniamo ribassisti sul FTSE 100 in quanto riteniamo che il rischio/rendimento sia ancora a favore di ulteriori ribassi: target di breve termine rimane la media a 50 giorni (linea gialla), oggi a 7,250, per poi guardare a 7,100 come eventuale area di inversione.


Supporto a 7,150

Resistenza a 7,600







FTSEMIB (#FTSEMIB)

L’indice FTSEMIB ha avuto una settimana in ribasso del -2.43%

Per la settimana a venire siamo a favore di un consolidamento nell’area di 23,700-23,500


Indicatori

Settimana di marcati ribassi per l’indice italiano che vede ora il prezzo essere molto vicino alla media a 50 giorni (linea gialla) che crediamo possa rallentare la pressione ribassista.


MACD e RSI hanno invertito al ribasso con il secondo in territorio ribassista.


La rottura dello stretto trading range di Ottobre-Novembre cedriamo sia molto importante e abbia aperto la strada per una fase ribassista di breve-medio termine.

La fuori uscita dalle bande Bollinger gioca ora a favore di possibili rialzi di brevissimo termine che crediamo verranno poi annullati da ulteriori ribassi di mercato.


Rimaniamo ribassisti sul FTSEMIB: i forti allunghi di Novembre hanno solo ora iniziato una fase di ritracciamento e crediamo che una volta superata la media a 50 giorni a 23,200, il prezzo continuare al ribasso almeno fino a 22,500.


Supporto a 22,500

Resistenza a 24,850


DAX (#DAX)

L’indice DAX ha avuto una settimana in ribasso del -3.32%

Per la settimana a venire siamo a favore di un consolidamento nell’area di 13,800


Indicatori

Settimana ribassista per l’indice tedesco ha rotto con decisione lo stretto trading range iniziato a Ottobre.

Tale rottura crediamo sia sostanziale e possa aprire la strada a ulteriori ribassi di breve-medio termine.


MACD e RSI hanno invertito la direzione con il secondo in territorio ribassista


Rimaniamo ribassisti sul DAX e a favore di possibili storni di mercato. Nel breve termine crediamo possa esserci la possibilità di una ripresa almeno fino al punto di rottura a 14,200 per poi pero’ continuare al ribasso.


Supporto a 13,100

Resistenza a 14,550



S&P500 (#SPX)

L’indice S&P500 ha avuto una settimana in ribasso del -2.09%

Per la settimana a venire siamo a favore di un possibile consolidamento sull’area 3,900


Indicatori

Settimana di marcati ribassi che confermano ancora una volta la forte trendline ribassista iniziata a Gennaio 2022.


La fuori uscita dalle bande Bollinger potrebbe suggerire una leggera ripresa di vigore, almeno fino a 3,950. L’eventuale ribasso crediamo possa avere vita breve e essere poi annullato da ulteriori oscillazioni ribassiste.

MACD e RSI stanno ritracciando notevolmente con il secondo in territorio ribassista.

Siamo ribassisti sull’ S&P 500 e preferiamo aspettare ulteriori storni di mercato almeno fino 3,650.

Supporto a 3,750

Resistenza a 4,100



NASDAQ 100 (#NDX)

L’indice NASDAQ 100 ha avuto una settimana in ribasso del -2.76%

Per la settimana a venire siamo a favore di un consolidamento nell’area di 11,500


Indicatori

Settimana negativa per l’indice tecnologico che ha finalmente rotto lo stretto trading range iniziato a Ottobre.

Tale rottura, unita al superamento della media a 50 giorni crediamo possa aprire la strada per ulteriori ribassi di medio termine.


MACD e RSI segnalano anche loro un rallentamento con il secondo in territorio ribassista.


E’ importante notare che la trendline ribassista iniziata a Gennaio 2022 rimane ancora intatta.


Siamo ribassisti sul NASDAQ 100. L’attuale fuori uscita dalle bande Bollinger sembra suggerire una leggera ripresa di vigore per poi, a nostro avviso, continuare l’oscillazione ribassista.

Supporto a 10,400

Resistenza a 12,000



DOW JONES (#DJI)

L’indice DOW JONES ha avuto una settimana in ribasso del -1.66%

Per la settimana a venire siamo a favore di un consolidamento nell’area di 33,000


Indicatori

Settimana ribassista sull’indice industriale che ha visto il prezzo fermarsi sulla medi a a 50 giorni (linea gialla).

Come per gli altri indici, la rottura dello stretto trading range dell’ultimo mese crediamo sia molto importante e apra la porta a piu’ marcati ribassi.


Il prezzo al momento si trova al di fuori delle bande Bollinger che potrebbe quindi portare a una oscillazione rialzista e back-test del precedente punto di rottura a 33,500.


MACD e RSI sono in netto rallentamento con il secondo già in territorio ribassista.


Rimaniamo ribassisti sul DOW JONES e fino a che il prezzo non raggiungerà almeno 31,600 il rischio rendimento rimarrà sbilanciato in favore di ulteriori ribassi.


Supporto a 31,200

Resistenza a 34,500


TADAWUL (#TASI)

L’indice TADAWUL ha avuto una settimana in rialzo del +0.43%

Per la settimana a venire siamo a favore di una ripresa almeno fino a SAR 10,500


Indicatori

Settimana rialzista per l’indice saudita che sembra voler invertire la propria direzione


Come accaduto a Novembre 2021, la forte distanza dalla media a 50 giorni (linea gialla) potrebbe suggerire una possibile ripresa di breve termine. Allo stesso tempo è importante stressare che il primo ostacolo da superare rimane la media a 9 giorni (linea rossa), che negli ultimi mesi ha svolto il ruolo di resistenza dinamica


MACD e RSI sono in territorio di ipervenduto, diminuendo la possibilità di ulteriori ribassi di breve termine. MACD sembra prossimo una inversione al rialzo


Al momento preferiamo rimanere neutrali sul Tadawul. La forte estensione al ribasso rendono le oscillazioni odierne molto interessanti, allo stesso tempo crediamo sia opportuno aspettare per un consolidamento seguito da inversione di prezzo almeno sopra il livello di 10,550 - 10,600.


Supporto a 10,000

Resistenza a 11,200


FTSE ADX GROWTH MARKET INDEX (#FADGI)

L’indice FTSE ADX ha avuto una settimana in rialzo dello +0.74%

Per la settimana a venire siamo a favore di un consolidamento nell’area di 10,350 -10,400


Indicatori

Settimana positiva che vede il prezzo invertire la propria tendenza dopo una lunga serie al ribasso.


Il superamento della media a 50 giorni (linea gialla) e’ un altro indicatore positivo che potrebbe aprire la strada a un re-test di 10,600.


MACD e RSI rispecchiano l’oscillazione di prezzo e sono entrambi molto vicini a tornare nuovamente in territorio rialzista.


Nello specifico preferiamo aspettare per un consolidamento nell’area di 10,350-10,400 per poi considera setup di acquisto.


Al momento restiamo neutrali sul FTSE ADX con una propensione a rialzi di breve- medio termine.


Supporto a 9,900

Resistenza a 10,750


DUBAI FINANCIAL MARKET GERNAL INDEX (#DFMGI)

L’indice DFM ha avuto una settimana in rialzo del +0.12%

Per la settimana a venire siamo a favore di una possibile ripresa fino a 3,380


Indicatori

Settimana di sostanziale consolidamento per il DFM


Da metà settembre l’indice continua a oscillare all’interno dello stresso trading range 3,300-3,400 non dando particolare direzione di breve-medio termine.

MACD e RSI sembrano entrambi suggerire una ripresa imminente; nonostante il primo indicatore sia sostanzialmente piatto, il secondo si sta ora allontanando dall’area di ipervenduto.


Al momento rimaniamo neutrali sul DFMGI aspettando la rottura di uno dei due livelli a 3,330 o 3,400


Supporto a 3,270

Resistenza a 3,500


OTB Global Investments

17 Dicembre 2022

3 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Kommentarer


bottom of page