top of page
Glass Buildings_edited_edited.jpg

Analisi di mercato: 5 - 9 Dicembre 2022


Indice finanziario

Prezzo

Aspettative

S1

R1

S2

R2

​FTSE100

7,556

Ribassista

7,200

7,600

7,100

7,670

FTSEMIB

24,621

Ribassista

22,500

24,850

21,000

25,500

DAX 40

14,529

Ribassista

13,100

14,550

12,650

15,000

S&P 500

4,071

Cons./ Ribass.

3,750

4,100

3,600

4,180

NASDAQ 100

11,994

Consolidamento

10,400

12,000

10,000

12,700

DOW JONES

34,429

Cons./ Ribass.

31,200

34,500

30,200

35,000

TADAWUL

10,882

Cons./ Rialz.

10,800

11,950

10,500

12,270

FTSE ADX

10,552

Consolidation

9,900

10,750

9,680

11,000

DFM

3,323

Cons./ Rialz.

3,270

3,500

3,100

3,730

S: Supporto R: Resistenza

FTSE 100 (#UKX)

L’indice FTSE100 ha avuto una settimana in rialzo del +0.93%

Per la settimana a venire siamo a favore di un ritracciamento sull’area di 7,400


Indicatori

Settimana positiva per l’indice inglese che vede il prezzo continuare ad oscillare in prossimità del forte livello già raggiunto nel mese di Agosto.


Nonostante una ulteriore settimana di rialzi crediamo che il rischio/rendimento sullo UKX sia oramai fortemente sbilanciato a favore di ribassi di breve-medio termine. A sostenere questa tesi crediamo ci siano due fattori importanti: il primo è l’oscillazione di prezzo, possiamo infatti notare che per tutto il 2022 il FTSE 100 ha oscillato su un largo canale laterale 7,000 - 7,600.

Secondo aspetto sono gli indicatori interni: MACD e RSI sono ora molto estesi al rialzo, il primo vede un rallentamento degli istogrammi e l’RSI continuare a rimanere in territorio di ipercomprato.


Unendo oscillazione di prezzo e indicatori interni possiamo notare che a livelli correnti, l’indice inglese ha più spesso oscillato al ribasso piuttosto che un reiterato rialzo. Il primo segnale di inversione crediamo arrivera’ dalla rottura della media a 9 giorni (linea rossa), la quale ha sorretto il prezzo da meta’ Ottobre ad oggi.


Siamo ribassisti sul FTSE 100 e in attesa di sostanziali ribassi prima di considerare posizioni di acquisto.


Supporto a 7,150

Resistenza a 7,600




FTSEMIB (#FTSEMIB)

L’indice FTSEMIB ha avuto una settimana in ribasso del -0.39%

Per la settimana a venire siamo a favore di un ritracciamento nell’area di 23,700-23,500


Indicatori

Settimana di consolidamento per il FTSEMIB che continua ad oscillare in prossimità della forte area di 24,850


Indice che dopo i forti allunghi si e’ bloccato in un canale laterale, la quale rottura dara’ vita a una forte volatilità’.


MACD e RSI sono ora molto estesi al rialzo con in particolare il secondo in territorio di ampio ipercomprato (scenario che non succedeva da Novembre 2021 al quale sono seguiti forti ribassi). In aggiunta la divergenza negativa tra RSI e prezzo crediamo sia un ulteriore elemento di cautela.


Siamo ribassisti sul FTSEMIB in quanto crediamo che la sovra estensione di prezzo e indicatori interni sposti il peso a favore di ritracciamenti piuttosto che reiterati allunghi.

L’indice e’ ora molto lontano da tutte le principali medie mobili rendendo lo scenario di contorno instabile e soggetto a notevoli storni.


Supporto a 22,500

Resistenza a 24,850



DAX (#DAX)

L’indice DAX ha avuto una settimana in ribasso del -0.08%

Per la settimana a venire siamo a favore di un progressivo ritracciamento fino a 13,900


Indicatori

Settimana positiva per l’indice tedesco che mantiene il prezzo in prossimità della resistenza a 14,550 rispettando il canale orizzontale in essere da Febbraio-Marzo 2022


MACD e RSI continuano a essere estesi al rialzo con il secondo in area di ipercomprato: in entrambi gli indicatori notiamo una divergenza negativa con l’oscillazione di prezzo.


Guardando a oscillazioni precedenti, il prezzo ha poi finito per stornare una volta raggiunti i livelli odierni di MACD e RSI. Crediamo che questa situazione non sia diversa da quelle precedenti

Per permettere al prezzo di procedere al rialzo, gli indicatori interni dovrebbero infatti prima ritracciare.


Una possibile area di ritracciamento la individuiamo a 13,600, senza escludere una più forte discesa a 13,100


Siamo ribassisti sul DAX e a favore di possibili storni di breve termine


Supporto a 13,100

Resistenza a 14,550



S&P500 (#SPX)

L’indice S&P500 ha avuto una settimana in rialzo del +1.13%

Per la settimana a venire siamo a favore di un possibile consolidamento sull’area di 4,000 - 3,900


Indicatori

Settimana che ha visto l’SPX chiudere leggermente al di sopra della lunga trendline ribassista in essere da inizio 2022.


La media a 9 giorni (linea rossa) continua a svolgere il ruolo di supporto dinamico.

MACD e RSI sono estesi al rialzo con in particolare il primo in notevole rallentamento: nonostante non siano in territorio di ipercomprato siamo scettici sulla possibilità di ulteriori rialzi.


Siamo neutrali sull’ S&P 500: lo scenario di contorno rimane quello di un mercato orso e prima di poter cambiare rotta gli ostacoli sono il superamento dei 4,100 e poi 4,300. Non crediamo ci sia la forza necessaria per poter effettuare allunghi di tale portata e preferiamo quindi aspettare storni di mercato e il ritracciamento degli indicatori interni.


Supporto a 3,750

Resistenza a 4,100




NASDAQ 100 (#NDX)

L’indice NASDAQ 100 ha avuto una settimana in rialzo del +2.03%

Per la settimana a venire siamo a favore di un consolidamento nell’area di 11,700 - 12,200


Indicatori

Settimana positiva per l’indice tecnologico che vede ora il prezzo in prossimità della lunga trendline ribassista iniziata a Gennaio 2022.


MACD e RSI sono positivi e sembrano sorreggere l’avanzata dell’indice.

Il prezzo continua a mantenersi al di sopra della media a 50 giorni (linea gialla) che crediamo essere un buon indicatore di medio-lungo termine.


Siamo positivi sul Nasdaq, allo stesso tempo la forte estensione al ribasso dei tassi US a 10 anni (oggi a 3.488%) ci fa rimanere cauti sull’indice in quanto una ripresa di vigore nei US10 potrebbe portare una pressione ribassista sull’indice.

Supporto a 10,400

Resistenza a 12,000



DOW JONES (#DJI)

L’indice DOW JONES ha avuto una settimana in rialzo del +0.24%

Per la settimana a venire siamo a favore di un iniziale ritracciamento nell’area di 33,600

Indicatori

Settimana che mantiene l’indice sui livelli di Agosto 2022.

MACD e RSI sono ora molto estesi al rialzo con il secondo in territorio di ipercomprato: il particolare rallentamento degli istogrammi crediamo sia un ulteriore elemento di cautela

Come in passato, la forte distanza dalle medie a 50 (linea gialla) ci fa rimanere cauti sulle ultime forti estensioni al rialzo. Crediamo ci sia una discreta probabilità di un ritracciamento almeno in prossimità della media a 50 giorni, ovvero intorno ai 31,500 - 32,000.


Siamo ribassisti sul DOW JONES vista la forte estensione al rialzo. Preferiamo rimanere in attesa di un rallentamento degli indicatori interni, ricongiungimento con le principali medie mobili e una miglior relazione con i volumi di scambio.


Supporto a 31,200

Resistenza a 34,500



TADAWUL (#TASI)

L’indice TADAWUL ha avuto una settimana in ribasso del -1.06%

Per la settimana a venire siamo a favore di un consolidamento nell’area di SAR 10,700 - 10,900


Indicatori

Settimana di sostanziale consolidamento per l’indice saudita che mantiene il prezzo sul forte supporto a 10,800.


Come accaduto a Novembre 2021, la forte distanza dalla media a 50 giorni (linea gialla) potrebbe suggerire una possibile ripresa di breve termine. Allo stesso tempo è importante stressare che il primo ostacolo da superare rimane la media a 9 giorni (linea rossa), che negli ultimi mesi ha svolto il ruolo di resistenza dinamica


MACD e RSI sono molto estesi al ribasso, diminuendo la possibilità di ulteriori ribassi di medio termine.


Al momento preferiamo rimanere neutrali sul Tadawul. La forte estensione al ribasso rendono le oscillazioni odierne molto interessanti, allo stesso tempo crediamo sia opportuno aspettare per un consolidamento seguito da inversione di prezzo almeno sopra il livello di 11,000.

Supporto a 10,800

Resistenza a 11,950



FTSE ADX GROWTH MARKET INDEX (#FADGI)

L’indice FTSE ADX ha avuto una settimana in rialzo del +0.23%

Per la settimana a venire siamo a favore di un consolidamento nell’area di 10,400


Indicatori

Settimana di consolidamento che ha visto il prezzo rimanere al di sopra dei 10,400.


MACD e RSI sono in notevole rallentamento in una quasi divergenza negativa con il prezzo: quest’ultimo ha infatti ritracciato meno di quanto non abbiano fatto gli indicatori interni.


Al momento preferiamo restare neutri sul FTSE ADX, la forte estensione al rialzo e’ positiva in un’ottica di medio-lungo termine. Allo stesso tempo, prima di valutare posizioni di acquisto crediamo sia opportuno aspettare che il prezzo si stabilizzi: un ritorno nell’area di 10,200-10,300 potrebbe essere un’area di backtest e possibile acquisto.


Non escludiamo la possibilità di ulteriori allunghi: nel caso si verificassero crediamo che la strategia migliore sia comunque quella di aspettare più importanti storni di mercato.


Supporto a 9,900

Resistenza a 10,750




DUBAI FINANCIAL MARKET GERNAL INDEX (#DFMGI)

L’indice DFM ha avuto una settimana in rialzo del +0.57%

Per la settimana a venire siamo a favore di una possibile ripresa fino a 3,380


Indicatori

Settimana negativa per il DFM che ha visto il prezzo invertire sul forte supporto a 3,270

Da metà settembre l’indice continua a oscillare all’interno dello stresso trading range 3,300-3,400 non dando particolare direzione di breve-medio termine.


MACD e RSI sembrano entrambi suggerire una ripresa imminente; nonostante il primo indicatore sia sostanzialmente piatto, il secondo si sta ora allontanando dall’area di ipervenduto.


Al momento rimaniamo neutrali sul DFMGI aspettando la rottura di uno dei due livelli a 3,330 o 3,400

Supporto a 3,270

Resistenza a 3,500



OTB Global Investments

4 Dicembre 2022

4 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page